Non sempre le cose sono come ce le aspettiamo. A volte presentano degli imprevisti, dei colpi di scena. In particolare se riusciamo a mettere da parte pregiudizi e stereotipi con i quali vediamo la realtà. Fare volontariato, dare una mano comporta per forza di cose che possiamo essere soggetti a manomissioni. Manomissioni del nostro io. Di noi stessi. Metterci la faccia, sporcarsi le mani nell’aiutare qualcuno comporta delle manomissioni.
Quello che fanno le tue mani saranno delle missioni: fare la spesa, scrivere equazioni, disegnare, stringere, spennellare, giocare, battere cinque, salutare. Manomissioni.
E ad ogni missione di una mano corrisponde una manomissione interiore. Qualcosa in te cambia. L’incontro con l’altro ti cambia, ti modifica il punto di vista, ti insegna nuove storie, ti fa vedere la realtà con occhi nuovi. Ti manomette.